L’horror musicato dal vivo. A Comiso (RG) si conclude il DonnaFugata Film Festival con la proiezione del film “Il fantasma dell’opera” musicato dal compositore Giovanni Renzo.

Condividi con un click

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

COMISO (RG) – Sarà un evento speciale, la proiezione del film “Il fantasma dell’Opera”, musicato dal vivo dal compositore Giovanni Renzo, a concludere mercoledì 22 dicembre allo Spazio Naselli di Comiso (RG), la tredicesima edizione del DonnaFugata Film Festival, diretto dal regista Francesco Calogero, e organizzato da Cinestudio Groucho Marx, dalla Fondazione degli Archi, da Polittico srl, in sinergia con la Fondazione Bufalino, Archinet con il patrocinio della Presidenza della Regione Siciliana, dell’Assessorato al Turismo, Sport e Spettacolo della Regione Siciliana, dell’Ars, della Camera di Commercio del Sud Est e dei Comuni di Ragusa e di Comiso.La proiezione del film “Il fantasma dell’Opera” rientra nel quadro della destagionalizzazione degli eventi legati al DonnaFugata Film Festival, così come già la sezione “Pupille Aperte” della  manifestazione “L’ingegnere di Babele – Linguaggi nell’era della mutazione”, che lo scorso ottobre ha integrato alla Fondazione Bufalino la programmazione agostana, tradizionale appendice della settimana inaugurale al Castello di Donnafugata.
Girato nel 1925, “Il fantasma dell’Opera” è uno dei grandi classici horror dell’epoca del muto. Dopo questa memorabile interpretazione, il trasformista Lon Chaney (ribattezzato “l’uomo dalle mille facce”), già acclamato protagonista de “Il gobbo di Notre Dame” (1923), e autoritario nell’affiancare alla direzione del film il regista ufficiale Rupert Julian, venne definitivamente consacrato al rango di star hollywoodiana.
La proiezione del famosissimo film muto sarà musicata dal vivo dalle musiche originali scritte per l’occasione dal compositore Giovanni Renzo. Abile a interpolare nella sua esecuzione dal vivo composizioni originali con improvvisazioni e citazioni da autori classici e contemporanei, come Philip Glass e Ludovico Einaudi, il musicista Renzo ritorna al festival dopo le memorabili reinterpretazioni del “Viaggio nella Luna” di Georges Meliès, “Musica classica” con Laurel & Hardy, “L’appel du sang” di Louis Mercanton, oltre alla creazione originale di “Atlas Coelestis”, per non tacere del recente “Lonesome” (Primo amore) di Paul Fejos, una colonna sonora composta espressamente per la sezione estiva 2021 del DonnaFugata Film Festival.
Pianista e compositore, autore di musica per teatro, opera e danza, Giovanni Renzo ha studiato musica per film con Ennio Morricone e Sergio Miceli all’Accademia Chigiana di Siena. Per il cinema ha all’attivo la realizzazione ed esecuzione dal vivo di musiche per film muti e colonne sonore per numerosi lungometraggi, oltre a varie collaborazioni con registi del calibro di Citto Maselli e Nanni Moretti.
La serata, che avrà inizio alle ore 21 di mercoledì 22 dicembre, è a ingresso libero, ma sarà necessario esibire il green pass rafforzato. Sponsor del DFFF sono Cassibba Trasporti, Prodent, Zeme, Argo Software, Banca Agricola Popolare di Ragusa, Multifidi. Hanno collaborato il Cineclub Fitzcarraldo e Ficc. Infoline 338 9610545 – 339 7174360 e sul sito www.donnafugatafilmfestival.org e pagine social del festival.

17 dicembre 2021
ufficio stampa
Michele Barbagallo per MediaLive

sembra ti stia annoiando

E questo ci fa tanto stare male. Fai qualcosa!

Nella pagina dei contatti troverai un gioco!