Teatro: finalmente “Si riparte!”. La nuova stagione, in presenza, al Teatro Naselli di Comiso inizia il 21 dicembre con Enrico Guarneri.

Condividi con un click

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

COMISO (RG) – Dopo la lunga pausa forzata dovuta alla pandemia e grazie al lavoro costante degli organizzatori componenti l’associazione La Girandola, l’arte drammaturgica ritorna protagonista a Comiso grazie alla nuova stagione teatrale del Teatro Naselli. Un cartellone di spettacoli, da dicembre fino a maggio del prossimo anno, creato con un nuovo e ritrovato spirito organizzativo che viene ben sintetizzato dal claim scelto per il lancio della nuova campagna abbonamenti: “Si Riparte!”. Già da qualche settimana è stata lanciata la campagna abbonamenti alla nuova stagione teatrale 2021/2022 con spettacoli che spaziano dal teatro classico a quello contemporaneo e che vedranno alternarsi importanti autori, registi e attori italiani. Si partirà alla grande con la rappresentazione de “L’ispettore generale” di Nokalj Vasil’evic Gogol’ con il bravo Enrico Guarnieri e la sua compagnia martedì 21 dicembre alle ore 21. I dubbi e le chiacchiere di una cittadina all’arrivo di un ispettore generale accompagneranno il pubblico in una trama dissacrante e intrisa di satira del potere. Una trama geniale per una commedia che diverte il pubblico dal debutto del 1836, e che con il suo pungente umorismo fa ridere ma indigna anche lo spettatore. La storia ambientata in un paese e tempo lontani, potrebbe benissimo essere dei nostri luoghi e dei nostri tempi.  Quando si preannuncia l’arrivo dalla capitale di un ispettore generale, venuto ad indagare non si sa chi e non si sa cosa. E ciò crea fermento, ansia ma anche malintesi e doppi sensi inevitabili. Insomma risate, imbrogli, mala fede e soprattutto tanto divertimento grazie alla straordinaria interpretazione di Enrico Guarnieri e della sua compagnia. Da non perdere.

Il programma del Naselli proseguirà venerdì 14 gennaio con “Il vitalizio” di Luigi Pirandello, con Angelo Tosto e la regia di Walter Manfrè, una favola emblematica, gioiosa, paradossale, allusiva. Uno spettacolo dove la logica malinconica di Pirandello, può raggiungere livelli di autentico godimento anche per l’anima. Sabato 12 febbraio sul palco si esibirà Luana Toscano con lo spettacolo “L’esperimento” con la regia di Rosario Minardi. Assieme a lei ci saranno anche Giovanni Arezzo, Irene Tetto, Giuseppe Brancato e Daniele Bruno per una trama che racconta lo scontro ideologico tra una professoressa e i propri alunni in una riflessione sulla violenza sociale del nostro mondo, attraverso lo sguardo di uomini maturi e quello dei ragazzi.

“Token”, una produzione del Teatro Mobile di Catania con la regia di Francesco Maria Attardi, è lo spettacolo che verrà proposto il 4 marzo e che racconta la lunga notte di una società milionaria che ha rivoluzionato il web ma che a causa di uno scandalo vede in discussione il suo futuro. I soci riusciranno a salvare la situazione?

Mercoledì 23 marzo sarà il turno dell’atteso ritorno a Comiso di uno degli attori siciliani più amati dal pubblico: Leo Gullotta. Sarà protagonista con l’opera “Bartleby lo scrivano” di Francesco Niccolini liberamente ispirato al racconto di Herman Melville e la regia di Emanuele Gamba. Gli appuntamenti della stagione teatrale proseguiranno il 23 aprile con la rappresentazione teatrale tratta dal libro di Alessandro Baricco “Oceano Mare”, con la regia di Franco Giorgio e l’interpretazione di Giuseppe Ferlito e Maria Rita Sgarlato.

Si prosegue con un altro atteso appuntamento, l’incontro-spettacolo con l’ex commentatore sportivo Federico Buffa e il suo “Italia Mundial 1982”, in programma il 14 maggio. Un monologo ritmato e pieno di aneddoti come solo il noto volto televisivo è capace di confezionare all’interno di un spettacolo appassionato e intevallato dalle musiche del pianista Alessandro Nidi. La grande chiusura di questa stagione teatrale 2021/22 è prevista per sabato 21 maggio con un’opera drammaturgica dedicata ad uno dei gruppi musicali più importanti di tutti i tempi: i Beatles. Uno spettacolo scritto da Salvo Giorgio e Giovanni Marotta e con la regia di Giampaolo Romania e dal titolo “Pop conspiracy”. Una commedia rock che viaggia a suon di musica dal vivo dei New Kids In Town attorno all’accattivante ipotesi o leggenda secondo cui Paul McCartney è deceduto nel lontano 1966 in un incidente stradale e successivamente sostituito da un sosia.

Il Naselli guarda proprio a tutti gli spettatori, anche quelli più piccoli e ha promosso, in occasione delle festività “Natale al Naselli” ben quattro spettacoli e quattro laboratori (il primo il 18 dicembre) interamente dedicati ai bambini che potranno assistere assieme alle loro famiglie. La magia del Natale si esprime con letture incantate e creazioni.

“Si ricomincia alla grande, dopo due anni di chiusura, con un teatro restaurato, grandi nomi e tante sorprese – commenta Alessandro Di Salvo, presidente dell’associazione La Girandola – C’è grande voglia “di esserci” da parte di tutti, la campagna abbonamenti sta andando bene anche grazie alla possibilità di usufruire della detrazione fiscale, gli sconti under 26 e per gli studenti. Torniamo anche con gli appuntamenti settimanali al foyer e con iniziative per i più piccoli, insieme a genitori e nonni. Insomma un teatro per tutti, tra l’altro un teatro totalmente rinnovato. Abbiamo approfittato della pausa a causa del covid per una ristrutturazione esterna e con maggiori comfort all’interno, con efficienza energetica e nuovo sistema di condizionamento. Tante sorprese, dunque, per il nostro affezionato pubblico”.

Per informazioni e prenotazioni su tutti gli spettacoli della stagione teatrale e sugli abbonamenti è possibile consultare le pagine social ufficiali di Spazio Naselli o chiamare il numero 328 4974542. È inoltre possibile consultare tutto il calendario degli eventi anche sul rinnovato sito internet www.spazionaselli.it. E’ possibile acquistare i biglietti online su www.liveticket.it e utilizzare il bonus cultura. Attivo pure il servizio di babysitting e taxi da e per il teatro, mentre è previsto il rimborso per i biglietti non utilizzati in caso di stop delle attività. Lo spettacolo del Teatro Naselli… riparte!

10 dicembre 2021
ufficio stampa

Michele Barbagallo per MediaLive

sembra ti stia annoiando

E questo ci fa tanto stare male. Fai qualcosa!

Nella pagina dei contatti troverai un gioco!