Il teatro immersivo di “Nomen Omen/Io, Cassandra” torna al complesso monumentale Santa Maria del Gesù a Modica. Nuove repliche da domani 11 settembre.

Condividi con un click

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Dopo lo straordinario successo di pubblico e di critica riscosso a giugno, la performance immersiva esperienziale “Nomen Omen/Io, Cassandra” torna al complesso monumentale Santa Maria del Gesù a Modica.

Sono 4 le repliche previste a settembre: sabato 11 e domenica 12, e sabato 18 e domenica 19, in due turni: alle 18,30 e alle 21.

Ricalcando la struttura della tragedia, suddivisa in prologo, episodi ed esodo, due linguaggi si fondono sia musicalmente che drammaturgicamente: come Cassandra, profetessa inascoltata, così la voce di Cassandra Politi (giovane nobildonna siciliana, della cui vicenda scrissero Verga e Capuana) rivendica il suo diritto a essere udita. Situazioni, ambienti, atmosfere della società nobiliare siciliana si intrecciano con le rievocazioni del mito della principessa troiana, figlia di Priamo e di Ecuba, in una location di straordinaria bellezza. È lo spettatore a scegliere il percorso da seguire, ma il destino è già scritto nel nome della protagonista: Cassandra.

Un imponente cast di 56 persone, tra attori, ballerini, cantanti e performer professionisti. A indossare i panni dei protagonisti, attori del calibro di Debora Bernardi, Emanuele Puglia, Carmela Buffa Calleo, Ketty Governali, Aldo Toscano, Laura De Palma, Alessandro Sparacino.

Nomen Omen/Io, Cassandra, prodotto da Fiat Lux 2.0 e dalla Fondazione Teatro Garibaldi, è scritto e diretto da Gisella Calì. Daniele Caruso ha scritto le liriche e le musiche inedite, Marco Genovese è coautore musicale e arrangiatore, le coreografie sono di Francesco Torrisi e i costumi di Rosy Bellomia. Le scenografie sono di Mimmo Spadaro e Maria Rosa Carpinteri, gli allestimenti scenografici sono curati da Corrado Guastelluccia, il trucco da Simona Di Mauro e Giovanni Lo Presti. L’evento è patrocinato dal Comune di Modica e dall’Assessorato regionale Turismo, Sport e Spettacolo in collaborazione con l’accademia “Gli Armonici” e l’associazione “Lap”.

“Dopo il successo del debutto – dichiara Gisella Calì – sommersi dall’affetto degli spettatori, siamo felici di ritornare in luogo suggestivo, che meravigliosamente sposa il nostro progetto di mantenere il contatto, sia fisico che emotivo, col pubblico, e che ci permette di raccontare questa potente storia”.

“Un piacere e un onore per la Fondazione tornare a proporre questo spettacolo straordinario che a giugno ha lasciato entusiasti i numerosi spettatori che sono venuti a vederlo – commentano Ignazio Abbate e Tonino Cannata, rispettivamente presidente e sovrintendente della Fondazione Teatro Garibaldi – Gli attori, la trama, la scenografia, l’ambientazione, ogni cosa coinvolgerà il pubblico non solo emotivamente, ma anche fisicamente, per regalargli una messa in scena originale e appassionante, assolutamente da non perdere”.

È possibile acquistare i biglietti online su “Ciaoticket”. * La mission di Fiat Lux 2.0 è di valorizzare i beni culturali siciliani e rilanciare il turismo culturale dell’Isola, attraverso la creazione di performance ad alto impatto emotivo. Un progetto culturale nato con l’obiettivo di rileggere la storia siciliana utilizzando il mito, avviato nel 2020 con la produzione di “Colapesce, la leggenda sull’isola” nella fortezza dell’isola di Capo Passero, e il Palio dei Normanni di Piazza Armerina, eventi che hanno riscosso straordinario successo.

sembra ti stia annoiando

E questo ci fa tanto stare male. Fai qualcosa!

Nella pagina dei contatti troverai un gioco!