Un fine settimana pieno di spettacoli a Modica con la stagione estiva del Teatro Garibaldi. Si inizia con “Ciechi sguardi”. Poi l’orchestra del Bellini e poi “Inferno”.

Condividi con un click

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

MODICA – Shakespeare, Dante Alighieri e la grande musica classica dell’orchestra d’archi del Teatro Bellini di Catania. Dal 31 luglio al 2 agosto Modica si prepara a vivere tre appuntamenti di altissima qualità con la stagione estiva InTeatroAperto della Fondazione Teatro Garibaldi. S’inizia sabato 31 luglio, alle ore 21.00, all’anfiteatro San Giuseppe U Timpuni, con un omaggio a Shakespeare nello spettacolo di musica e danza Ciechi sguardi. La prima parte della serata avrà per protagonista la danza con una coreografia del maestro Evgeni Stoianov dal titolo Lettere per Giulietta che vedrà impegnati gli interpreti Ornella Cicero, Carla Cerruto, Marika Candiano e Elena Scorsonelli (produzione C.I.D. Modica). Sarà un tributo alla donna attraverso due capisaldi della cultura mondiale, Shakespeare e Tchaikovsky. L’intensità dell’overture-fantasia, ispirata al dramma di Giulietta e Romeo, ha spinto il coreografo a concepirne un’interpretazione insolita, basata sulla figura della donna come personaggio centrale nelle opere del drammaturgo inglese. La donna è così ritratta nel suo essere di ieri e di oggi: la spensieratezza, la passione, l’amore e la sofferenza costituiscono infatti tratti cardini delle figure femminili passate e attuali. La seconda parte della serata sarà invece dedicata alla parola con il Recital Shakesperiano: alcuni dei monologhi più belli dell’autore inglese condurranno all’analisi politica e storica della società del passato e del presente, passeranno dal genere fantastico al dramma intimo tutto umano e psicologico dei personaggi. La regia è di Nicola Alberto Orofino, in scena gli interpreti Miko Magistro ed Carmela Buffa Calleo, due bravissimi attori figli, tra l’altro, della città di Modica.

L’1 agosto, alle ore 21.00, al chiostro di Palazzo San Domenico, la stagione InTeatroAperto accoglierà invece i maestri dell’orchestra d’archi del Teatro Bellini di Catania, diretti dal violino solista Vito Imperato, storica spalla e primo violino dell’orchestra di Catania. Le otto stagioni. Dalla Russia all’Argentina è il titolo del concerto, tra le serate più attese di tutta la rassegna, che rinnova la proficua collaborazione tra i due enti, votata alla diffusione della cultura. In programma l’esecuzione delle Quattro Stagioni di Pëtr Il’ic Cajkovskij e delle Quattro Stagioni di Astor Piazzolla. La Fondazione ha deciso di riservare due terzi dei biglietti disponibili agli spettatori abbonati alle ultime stagioni di prosa e musica che sono state interrotte a causa del Covid (fino a esaurimento dei posti). Per prenotare l’ingresso omaggio, gli abbonati devono recarsi direttamente al botteghino del Teatro Garibaldi a partire da questo mercoledì 28 luglio.

Infine, un viaggio nelle atmosfere dantesche, ma da un approccio attale, con Inferno, lo spettacolo della compagnia ModicArti, regia di Giuseppe Bisogno, che il 2 agosto, alle ore 21.00, condurrà gli spettatori dell’anfiteatro San Giuseppe U Timpuni in un cammino introspettivo. L’Inferno che sarà portato in scena sarà infatti presentato come la somma degli orrori e dei comportamenti abietti dell’uomo nell’ultimo secolo, ma, allo stesso tempo, come condizione che permette all’uomo stesso di esprimere la parte più nobile di sé, scegliendo un destino diverso. Oggi, di fronte all’ennesima crisi, ecco che l’Umanità si trova ancora a chiedersi quale scelta farà per il futuro individuale e collettivo: è la riflessione che lo spettacolo suggerisce.

“L’appuntamento è quindi da giorno 31 luglio con altre tre serate da non perdere”, evidenziano all’unisono il presidente Ignazio Abbate, il vicepresidente Giorgio Rizza e il sovrintendente Tonino Cannata della Fondazione Teatro Garibaldi

Prenotazioni online sul circuito ciaotickets o al botteghino del teatro. Sponsor della stagione: Conad, Gruppo Minardo, Gruppo Zaccaria, Acqua Santa Maria, Avimecc, Banca Agricola Popolare di Ragusa. Media partner Video Regione.


28 luglio 2021
ufficio stampa
Michele Barbagallo per MediaLive

sembra ti stia annoiando

E questo ci fa tanto stare male. Fai qualcosa!

Nella pagina dei contatti troverai un gioco!