Verde e Paesaggio: Europa e Italia più attenzione e fondi per un vero rilancio del settore green.

Condividi con un click

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

CREMONA – L’economia del settore europeo del paesaggio, nell’era post covid, sarà al centro della seconda giornata nazionale “The Best Practice Green” promossa da Assoimpredia (Associazione Nazionale Imprese di Difesa e Tutela Ambientale) questo sabato 19 settembre presso la sala convegni del ristorante La Clochette a Solarolo Rainerio in provincia di Cremona. Tantissimi gli ospiti nazionali ed internazionali che si confronteranno sull’attenzione al paesaggio e all’economia sempre più green. Un’opportunità di cambiamento che bisogna sfruttare, aumentando e canalizzando le risorse verso un nuovo modello di vita sociale più sano e soprattutto più sostenibile, con una maggiore attenzione alle risorse naturali, al consumo eccessivo del suolo e alla protezione della biodiversità. Tra gli ospiti della seconda giornata nazionale “The Best Practice Green” spicca la presenza di due rappresentanti europei del settore: Henrik Bos, presidente Elca – European Landscape Contractors Association e Jan-Dieter Bruns, presidente Ena – European Nurserystock Association. Dopo i saluti di Marcello Rosetti, presidente di Confindustria Cisambiente e l’introduzione di Gianluca Bartolini, presidente di Assoimpredia, interverranno vari esperti come Silvia Brini dell’Ispra, responsabile area monitoraggio della qualità dell’aria e climatologia operativa, Leonardo Capitanio, presidente dell’associazione Vivaisti Esportatori, Sabrina Diamanti, presidente Conaf – Consiglio dell’Ordine Dottori Agronomi e Dottori Forestali, Maria Cristina Tullio, presidente Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio, Roberto Diolaiti, presidente Associazione Italiana Direttori e Tecnici Pubblici Giardini. Il convegno, moderato da Alberto Patruno segretario di Assoimpredia, è stato organizzato in loco da Maurizio Lapponi (Lambo) componente di Assoimpredia.

Ad arricchire la giornata anche una grande area demo in cui le più importanti aziende di meccanizzazione presenteranno i loro ultimi modelli elettrici. Verranno esposti in anteprima nazionale tutti quegli strumenti che, seguendo l’evoluzione green, si sono convertiti alla motorizzazione elettrica dei mezzi per la lavorazione del verde (Gianni Ferrari, Kubota, Holmac, Pellenc, Echo) ed ancora Valagro (biostimolanti, fertilizzanti idrosolubili, micronutrienti), Plantpass Software (per la gestione dei passaporti) e l’Università di Perugia che offrirà tutte le informazioni sul master: “Management delle opere di tutela ambientale del verde”. Saranno tutti presenti in un unico spazio espositivo in cui sarà anche possibile provare le nuove configurazioni. L’accesso all’area demo è totalmente libero e senza necessità di prenotazione, mantenendo però sempre il distanziamento sociale e seguendo tutte le indicazioni delle norme anticovid. Per partecipare invece al convegno della seconda giornata nazionale “The Best Practice Green” è necessario prenotarsi e registrarsi sul sito www.assoimpredia.it.

17 settembre 2020
ufficio stampa
Carmelo Saccone per MediaLive
info@medialivecomunicazione.com

sembra ti stia annoiando

E questo ci fa tanto stare male. Fai qualcosa!

Nella pagina dei contatti troverai un gioco!